Skip to content Skip to footer

Il mondo di ieri

9,50

Il “mondo di ieri” è l’Europa d’inizio Novecento, il mondo in cui Stefan Zweig è cresciuto, si è appassionato alla lettura e ai viaggi, ha stretto amicizia con Freud, Rilke e Valéry. Un mondo stabile e sicuro, nonostante l’emergere di rivendicazioni nazionaliste, che l’autore definì “l’età dell’oro delle certezze”. È un libro nostalgico, scritto da Zweig lontano dalla sua Austria, che racconta lo sgomento allo scoppio della prima guerra mondiale, il crollo delle monarchie storiche, la crisi delle ideologie e la tetra affermazione del nazismo. Tra aneddoti ricchi di “charme”, in un viaggio alla scoperta di Vienna, Parigi, Berlino e Londra che abbraccia mezzo secolo della storia d’Europa, queste pagine riassumono il senso della vita di Stefan Zweig e della sua vocazione di scrittore.

Descrizione

Il “mondo di ieri” è l’Europa d’inizio Novecento, il mondo in cui Stefan Zweig è cresciuto, si è appassionato alla lettura e ai viaggi, ha stretto amicizia con Freud, Rilke e Valéry. Un mondo stabile e sicuro, nonostante l’emergere di rivendicazioni nazionaliste, che l’autore definì “l’età dell’oro delle certezze”. È un libro nostalgico, scritto da Zweig lontano dalla sua Austria, che racconta lo sgomento allo scoppio della prima guerra mondiale, il crollo delle monarchie storiche, la crisi delle ideologie e la tetra affermazione del nazismo. Tra aneddoti ricchi di “charme”, in un viaggio alla scoperta di Vienna, Parigi, Berlino e Londra che abbraccia mezzo secolo della storia d’Europa, queste pagine riassumono il senso della vita di Stefan Zweig e della sua vocazione di scrittore.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il mondo di ieri”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni aggiuntive

Autore

Traduttore