La grande rapina al treno

11,40

Londra, 1855. Dodicimila sterline in lingotti d’oro, destinate all’esercito britannico impegnato nella guerra di Crimea, vengono caricate sul sorvegliatissimo espresso Londra-Parigi, fiore all’occhiello dell’industria ferroviaria, simbolo stesso del progresso dell’epoca vittoriana e della potenza dell’impero britannico. Quando però il treno giunge a destinazione, nonostante i sigilli siano ancora intatti, si scopre che le casseforti contengono soltanto pallini da caccia. L’incredibile storia (vera) del più audace colpo del secolo e del suo geniale ideatore, il ladro gentiluomo Edward Pierce.

Londra, 1855. Dodicimila sterline in lingotti d’oro, destinate all’esercito britannico impegnato nella guerra di Crimea, vengono caricate sul sorvegliatissimo espresso Londra-Parigi, fiore all’occhiello dell’industria ferroviaria, simbolo stesso del progresso dell’epoca vittoriana e della potenza dell’impero britannico. Quando però il treno giunge a destinazione, nonostante i sigilli siano ancora intatti, si scopre che le casseforti contengono soltanto pallini da caccia. L’incredibile storia (vera) del più audace colpo del secolo e del suo geniale ideatore, il ladro gentiluomo Edward Pierce.

Autore

Traduttore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La grande rapina al treno”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto